Svolta a Santa Severina la rassegna del Docufilm dei beni culturali della Magna Grecia.




Santa Severina, uno dei due borghi più belli del Crotonese, si conferma Comune capo fila delle manifestazioni culturali nel Marchesato Crotonese. Si sono, infatti, conclusi i lavori della I Rassegna del Docufilm dei beni culturali della Magna Grecia e dell’Archeologia Pubblica dedicato alla divulgazione dell’antico attraverso le arti visive. Il progetto è stato finanziato dalla “Calabria Film Commission" attraverso l’avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di festival e rassegne cinematografiche ed audiovisive in Calabria 2022”. Nel corso della rassegna culturale, sono stati proiettati 13 film tra documentari, docufiction e animazioni ricostruttive 3d, selezionati tra le candidature proposte. Tutti i film sono stati proiettati in modalità alta definizione sullo schermo predisposto nel Salone delle Scuderie del castello di Santa Severina e proiettati on-line con dirette Facebook. Come spiega Paolo Gallo, archeologo e direttore artistico dell' iniziativa, alla Rassegna hanno presenziato delegazioni artistiche a supporto dei propri film.




Come si spiega in un comunicato stampa, il programma della rassegna è stato organizzato su 3 giornate, durante le quali alle proiezioni dei documentari in concorso si sono aggiunte: conferenze e momenti di approfondimento con esperti del settore turistico, presentazione di libri e cataloghi su tematiche storiche della Calabria, visite guidate del castello, delle mostre e del borgo di Santa Severina, laboratori di didattica dei beni culturali per le scuole in visita alla Rassegna, allestimenti didattici e mostre su “Giochi antichi”, “Archeotipi ceramici”, “Strumenti musicali antichi”, “Cibo e vino in età antica” con degustazioni di dolci e vini preparati secondo antiche ricette.. A gestire i momenti dell’accoglienza del pubblico sono stati gli studenti del Liceo Classico e dell’Istituto Tecnico Turistico dell’Istituto Omnicomprensivo “D. Borrelli” di Santa Severina. La manifestazione si è conclusa con la cerimonia di premiazione in cui, sono stati assegnati: il premio “Enotri” per il miglior film scelto da una giuria qualificata a "IL CAMMINO DI TARAS" regia di Alberto Chironi, testi e soggetto di Vito Maglie dei Cavalieri delle Terre Tarantine. Il premio “Brettion” al film scelto da una giuria di studenti a: “MAMMA GIUSEPPINA: GESTA DI CORAGGIO” regia e sceneggiatura di Masino Medaglia. Per i prossimi anni, la Rassegna punta ad avere nel corso dei prossimi anni un rilievo nazionale ed internazionale con un focus sulla più ampia tematica della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale dell’Italia meridionale e del living history in particolare.

Francesco Rizza

198 visualizzazioni0 commenti