Petilia : acqua sporca nelle case. È crisi idrica.





È crisi idrica a Petilia Policastro. Lo riconosce anche L'Amministrazione comunale del sindaco Simone Saporito che, con un post sul proprio profilo social, ha comunicato nella mattinata di oggi ha comunicato come "siamo stati informati dalla società KRUNOS s.r.l. che ieri in tutta la zona ove è ubicato il potabilizzatore è mancata l’energia elettrica praticamente per quasi tutta la giornata, di conseguenza l’automatismo del potabilizzatore purtroppo non ha potuto funzionare correttamente. Per questo nella giornata di ieri l’acqua é uscita sporca. Al fine di ripristinare la situazione, Con.Ge.Si. ha interrotto l'erogazione della fornitura idrica fino a completamento delle operazioni di lavaggio e pulizia dei filtri e dei serbatoi. L'acqua sarà nuovamente erogata nel tardo pomeriggio-serata". A detta di alcuni informati, però, i problemi non sono dovuti solo alla mancanza di energia elettrica. I filtri, infatti, non vengono sostituiti da tempo anche a causa delle problematiche economiche della società avviata, come la precedente SoAKro, verso il proprio fallimento. A prescindere da quali siano le reali condizioni dell'acquedotto e dei suoi filtri, sembra essere arrivato il momento che la situazione sia presa di petto dalla Amministrazione comunale, non solo per come la coalizione "Petilia Rinasce" ha affrontato in campagna elettorale la problematica ma particolarmente perché ormai la KRUNOS dovrebbe aver iniziato a produrre energia idroelettrica dalle proprie centraline e dovrebbe essere chiamata dall'Amministrazione comunale a prendersi maggiormente cura del potabilizzatore cosi come previsto dal contratto firmato negli scorsi anni con la precedente Amministrazione comunale.

Francesco Rizza


212 visualizzazioni0 commenti