Neve a Petilia Policastro. La minoranza interviene sulla chiusura delle scuole.




La prima nevicata del 2022 arriva a Petilia Policastro, con il primo strascico di polemiche, a causa dell'ordinanza della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado da parte del sindaco Simone Saporito. A partire dai social, infatti, l'ordinanza è stata molto criticata anche alla luce dei fatto che la neve non era tanta da destare preoccupazione, ma anche perché le scuole avrebbero dovuto aprirsi proprio nella mattinata del 24 dopo una lunga chiusura che, a causa covid, durava dalle vacanze natalizie. Effettivamente, a metà mattinata la neve era completamente scomparsa da gran parte del territorio, rimanendo nelle strade solo nella frazione di Pagliarelle. Che avrebbero fatto i nostri Amministratori, domanda qualcuno nei social, se avessero amministrato in Lombardia e Piemonte? Avrebbero riaperto le scuole a Primavera? Fra le altre cose, a detta di vari genitori, infatti, la voglia dei più piccoli era quella di ritornare nei banchi anche a costo di subire qualche disagio. Interviene sulla chiusura anche la minoranza di "Insieme per Petilia" con una nota stampa diffusa sui social. "Oggi Petilia - si legge nella nota - si é svegliata con la neve già dalle prime ore dell'alba. Purtroppo, per questi poveri ragazzi che oggi finalmente potevano rientrare a scuola, il suono della campanella é saltato a seguito della chiusura. Giustamente per le condizioni meteorologiche e per non mettere a rischio nessun bambino, ma cari amministratori la mattina bisogna SVEGLIARSI presto! Che fate? Dormite?! Come mai pubblicare un post su Facebook per annunciare la chiusura delle scuole alle ore 8:15, quando i comuni limitrofi alle ore 7:00 avevano già comunicato la chiusura!?nI bambini alle ore 7:30 hanno già preso il pulmino… questo significa che i genitori sono dovuti andare a recuperarli".

Francesco Rizza

346 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti