top of page

La soppressata casabonese di Camillo Palmieri prima al Campionato italiano di salumi.




La soppressata piccante del salumificio "Santa Barbara" di Casabona sugli scudi: è stato proprio questo pregiato salume, negli scorsi giorni, ad aggiudicarsi il Campionato italiano del salame 2022 organizzato dall’Accademia 5T sabato e domenica scorsi a Sasso Marconi, in provincia di Bologna. Erano in gara diversi tipi di salumi, ma le giurie che si sono succedute negli assaggi e nella valutazione dei prodotti, formate da esperti, giornalisti, nutrizionisti, ricercatori universitari ed operatori del settore, non hanno avuto dubbi ed hanno attribuito alla soppressata di Casabona il titolo di salame più buono d'Italia del 2022. Se il proprietario del salumificio di Casabona, Camillo Palmieri, nell'esprimere la propria soddisfazione spera di aver dato un contributo alla rinascita della Calabria con questa vittoria che dedica ai calabresi laboriosi, esprime soddisfazione anche Natale Carvello, presidente del gal "Kroton" secondo il quale "questa vittoria rappresenta la rivincita dei nostri saperi e sapori e delle nostre tradizioni, una vittoria del gusto e della pregiata salumeria calabrese. La soppressata piccante - evidenzia Carvello - è un prodotto profondamente radicato nel suo territorio di origine e viene realizzato con l’utilizzo delle parti più nobili del maiale. I soli ingredienti che vengono aggiunti alla carne tagliatasono il peperoncino locale piccante, il finocchietto e il sale, usato per la conservazione dell’insaccato".

Francesco Rizza

19 visualizzazioni0 commenti
Post: Blog2_Post
bottom of page