L'anuncia Carmine Abate : il romanzo "La Festa del Ritorno" diverrà un film.





"La Festa del Ritorno" romanzo di Carmine Abate, originario di Carfizzi e , vincitore del Premio Campiello 2012 con "La collina del vento". Sarà presto un film. Lo annuncia lo stesso Abate nel proprio profilo facebookiano scrivendo che "maggiori informazioni sul film, nelle prossime settimane. Al momento, vi anticipo che continua il casting per trovare il bambino protagonista (dai 9 ai 12 anni) e, se tutto va bene, le riprese dovrebbero cominciare in primavera". Come gran parte dei romanzi di Abate, "La Festa del Ritorno" è ambientato nell'Arberia crotonese ed è dedicato al tema dell'emigrazione. Tema che lo stesso autore, appena arrivato in Germania insieme al padre prima di rientrare in Italia e trapiantati in Trentino come docente, aveva approfondito nell'inchiesta "I Germanesi". Le sue pagine raccontano il dialogo fra un figlio ed un padre, rientrato in Calabria dalla Francia dove era emigrato, fra il tepore e le scintille che, in una notte di Natale, gustavano nella piazza cittadina del borgo dove vivevano. Al racconto del padre sulla sua esperienza di emigrato, il figlio confidandosi, racconta la propria rabbia per essere cresciuto senza il genitore. Entrambi hanno un segreto da nascondere vissuto dal proprio punto di vista. Quello dell'amore della figlia maggiore dell'emigrato per un uomo misterioso. Capita così che anche questo romanzo di Carmine Abate è un testo "poli tematico" che anche nella versione cinematografica affascinerà i propri spettatori.

Francesco Rizza


12 visualizzazioni0 commenti