Isola ha il suo circolo del WWF. Si prenderà cura del centro recupero tartarughe marine.




“E’ oramai consuetudine fare un po’ l’elenco delle cose che non vanno , è facile nel nostro territorio ultimo in tutte le classifiche, per non parlare dell’AMP che ha visto cambiare 4 Enti Gestori negli ultimi 5 anni, ma noi abbiamo deciso di metterci la faccia e provare a fare qualcosa, ecco lo spirito che ci unisce che è poi la forza che ci fa andare avanti”. È nato così, ad Isola Capo Rizzuto,.il gruppo attivo del WWF che avrà come sede da gestire il Centro di Recupero Tartarughe Marine di Capo Rizzuto, nasce il Gruppo Attivo WWF Isola Capo Rizzuto. A far parte della associazione ambientale Enzo Pascuzzi, Francesco Astorino, Bruno Andrea, Corda Giuseppe, Stillitano Vittoria, Piscitelli Roberto, Miriam Ventura, Franco Guareri, Pino Calabretta, e Greta Rodio che hanno risposto con la propria disponibilità all’appello pubblicato un mese fa dall’Associazione WWF Crotone , relativa alla possibile chiusura del CRTM. Grazie alla loro volontà, il Centro potrà andare ancora avanti per un breve periodo , aspettando la riorganizzazione post elezioni nella Provincia, ente gestore dell’AMP Caporizzuto. Oltre al rilancio dell’Aquarium si è parlato di Sovereto, degli studi fatti dall’Associazione durante l’Estate , ma soprattutto dell’incendio che lo ha devastato e sulla necessità di ripristinare l’area continuando l’opera di piantumazione già iniziata da Enzo Pascuzzi e i suoi amici. Ad aiutare il gruppo ci saranno oltre al personale storico del Centro anche alcuni ragazzi/e del Servizio Civile. Le attività principali che si svolgeranno nel 2022 saranno: il controllo, la ricerca e la gestione dei nidi di Tartaruga, la pulizia manuale della spiaggia in Loc. Sovereto, giornate di Educazione Ambientale, promozione del Territorio e se ci dovesse essere la volontà politica il rilancio del Centro di Recupero.






5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti