Il Pd ad Isola Capo Rizzuto? In consiglio comunale è all'opposizione.




Il Partito Democratico di Isola ha avviato da ormai più di due mesi una discussione all’interno dei neo- Organismi eletti, sulla necessaria riflessione rispetto alle vicende che si sono consumate all’interno dell’Amministrazione Comunale nell’ultimo anno e conseguentemente sul ruolo che il Partito ed il gruppo consiliare dovranno e vorranno assumere all’interno dell’Assise Comunale. L’azzeramento della Giunta Comunale voluto dal primo cittadino nell’ Ottobre 2021 ed il conseguente allargamento della maggioranza ad una forza di opposizione, sancita dalle elezioni provinciali, hanno destato diverse perplessità sul piano politico e amministrativo e dunque sulla concreta possibilità di continuare a condividere un percorso il cui progetto iniziale è stato profondamente stravolto. Infatti, con l’allargamento della maggioranza l’asse politico – amministrativo si è spostato verso il centrodestra con la presenza in giunta addirittura di un partito politico (Italia Viva) non presente neppure in Consiglio Comunale ma che addirittura guarda al centrodestra a livello regionale e nelle realtà locali. Il Partito Democratico, decisivo e determinante per la vittoria delle elezioni, è stato relegato volutamente a ruolo marginale nell’assise comunale, basti considerare l’estromissione dalla Giunta della prima degli eletti, nonché, le dimissioni degli assessori di riferimento del gruppo consiliare. Inoltre, in quasi tre anni di amministrazione non si è mai inteso discutere l’azione amministrativa con il gruppo consiliare del Partito Democratico tanto meno con il partito stesso, intraprendendo di fatto un percorso autonomo. L’agire del Sindaco, al quale addebitiamo l’assenza di autorevolezza rispetto al Consiglio Comunale con la trasformazione di pettegolezzi personali in decisioni politiche incoerenti, ha determinato una confusione totale e incontrollata ai vari livelli istituzionali, il logoramento dei rapporti e l’attuale crisi..Quello che è mancato, a nostro avviso, in questi anni è stata la capacità di chi è alla guida dell’Amministrazione di creare armonia tra i vari livelli istituzionali, di difendere in maniera vera e forte le scelte fatte in netta discontinuità rispetto al passato, tra le altre, ad esempio in materia di organizzazione dell’apparato amministrativo comunale, tutto ciò ha prodotto una mancanza totale di fiducia e di credibilità. Nonostante ciò, il gruppo consiliare del Partito Democratico nella seduta di Consiglio Comunale del 19 Novembre 2021 – prima del predetto allargamento di maggioranza - con documento protocollato in atti, ha confermato la lealtà e la fiducia al Sindaco Vittimberga ribadita nei successivi Consigli fino ad oggi. Anche sul piano amministrativo, molti sono i dubbi e le perplessità che abbiamo avuto e sollevato e che abbiamo tutt’ora rispetto ad un agire disordinato, confuso e inconcludente per un amministrazione che doveva essere il cambiamento ma che nei fatti è rimasta ancorata a logiche datate nel tempo che non ci appartengano. Il gruppo consiliare, in data 22 marzo 2022 ha protocollato una richiesta di accesso agli atti, rimasta inevasa, al fine di comprendere il lavoro fatto in merito ai progetti finanziabili a valere sul fondo PNRR, ed anche in questa circostanza, la forma ha superato la sostanza, allorquando nonostante il PD aveva chiesto maggiore attenzione sin dalla costituzione della Commissione recovery fund, ritenendola strategica al fine di fungere da indirizzo all’Amministrazione nella partecipazione all’importante fonte di finanziamenti del PNRR. Apprendiamo soltanto in questi giorni dagli organi di stampa che non sono stati presentati progetti, pertanto, il Comune di Isola ha perso la possibilità di concorrere a questa fonte, sprecando un’ importantissima occasione. Incapacità che la comunità di Isola di Capo Rizzuto pagherà cara per i prossimi 10 anni. Alla luce di quanto detto, dopo un’ attenta riflessione, a tutti i livelli del Partito Democratico, abbiamo preso atto dell’ormai insanabile frattura politica e amministrativa tra questo PD e l’Amministrazione guidata dal Sindaco Vittimberga. Avevamo pensato veramente che si potesse portare avanti un progetto politico nuovo al fine di far rivivere la nostra cittadina, ma allo stato attuale dobbiamo prendere atto che così non è, anzi, dobbiamo constatare che si è voluto riproporre uno schema vecchio di più di 20 anni che a nostro parere nulla può dare a questa Città. Pertanto, per onestà nei confronti dei cittadini che ci hanno dato fiducia e per lealtà nei confronti di tutti coloro che continuano a sostenerci e a darci attestati di stima, che non vogliamo tradire, siamo costretti a prendere le distanze da questa nuova maggioranza e dall’operato del Sindaco, ancorando l’azione in seno all’assise comunale, all’interesse superiore di Isola di Capo Rizzuto.


33 visualizzazioni0 commenti