Ferrari Presidente provinciale del Crotonese, "Caporetto" del Pd.


Una nuova "Caporetto" per il centro sinistra crotonese. È Sergio Ferrari, sindaco di Cirò Marina ed espressione del centro destra, il nuovo presidente della Provincia di Crotone. Così hanno deciso i Consiglieri comunali del 27 Comuni del Marchesato crotonese che nella giornata del 18 dicembre hanno votato nel palazzo di via Mario Nicoletta confermando quella svolta a destra che caratterizza da qualche anno il Crotonese. Altra conferma che è arrivata dalle urne, l'inaffidabilità del centro sinistra e del Pd dai quali a Vincenzo Voce sindaco di Crotone ed espressione del civismo non sono arrivati tutti i voti che sarebbero dovuti arrivare. Difficilmente le Provinciali non avranno ripercussioni anche nell'amministrazione comunale pitagorica, considerato che a Voce non sono neppure andati tutti i voti della sua maggioranza. "Zeru Tituli" anche per "Crotone Protagonista" la lista che fa capo ad Enzo Sculco che dopo la deludente prestazione delle Regionali neppure questa volta è riuscito ad occupare una postazione. Neppure nell'Assise provinciale in cui, per l'esiguità del numero degli elettori, gli stessi sarebbero dovuto essere più controllabili per un esponente politico di vecchio corso che ben conosce e gestisce le dinamiche del potere. La sua esperienza politica è al capolinea? Staremo a vedere. “Per quanto riguarda il voto dei consiglieri comunali di Crotone - ammette Voce - la situazione appare chiarissima. A questo riguardo e riflettendo sull’andamento del voto mi determinerò nei prossimi giorni per continuare ad assicurare un buon governo alla città di Crotone e ai suoi cittadini il cui interesse resta la mia esclusiva priorità. Amministratori con una marcata collocazione di centro sinistra - aggiunge - hanno, nell’urna, fatto una scelta di campo diversa. Sono scelte personali che rispetto ma che tuttavia destano perplessità anche perché il voto del singolo resta comunque espressione dei cittadini del proprio territorio”. La buona affermazione di Sergio Ferrari che è riuscito vincente in una competizione non facile, se mai ce ne sono, vedendo eletti 8 dei suoi candidati con una vittoria che ha del "bulgaro" dovrà tramutarsi adesso in un rinnovato impegno per l'intero territorio provinciale. Anche se la città di Crotone non è "l'ombelico del mondo" ma il Capoluogo di una delle più piccole Prrvince italiane, il ruolo dei suoi nuovi Amministratori sarà, a nostro avviso, avviso quello di guardare con una attenzione particolare a quell'altro Marchesato pre silano che a sua volta rappresenta nel Crotonese la periferia della periferia. Dalla viabilità alla sanità, passando anche dall'edilizia scolastica sono numerose le problematiche da gestire con una particolare attenzione ed una vicinanza che da parte della Provincia l'Entroterra crotonese non ha sentito abbastanza neppure quando ha espresso uno degli ultimi presidenti facenti funzioni.

Francesco Rizza

157 visualizzazioni0 commenti