top of page

Federazione provinciale del Pd: nessun congresso unitario.





Spaccature fraticide o grande voglia di partecipazione nel Pd del Marchesato? Nel Crotonese non saranno unitari né il congresso provinciale e né quello cittadino del Partito democratico, diversamente da quanto è accaduto con il congresso regionale e da quanto starebbe accadendo nella Federazione democratica di Cosenza. A Crotone, dopo che nelle ultime Comunali in cui il Pd non ha avuto un proprio candidato a sindaco o almeno una lista con il simbolo e dove Amministratori del Pd avrebbero votato alle Provinciali il candidato del centro destra Sergio Ferrari; sia per la segreteria cittadina e sia per quella provinciale ci saranno due candidati. Ciò è quanto certifica il presidente della commissione di garanzia Pino Napoli. Nel congresso provinciale i candidati a segretario sono Sergio Contarino e Leo Barberio. Per il cittadino, invece, alla proposta di Anna Giulia Caiazza, si è aggiunta quella di Mario Galea. Lo stesso Galea nelle scorse settimane si era proposto alla guida della federazione provinciale facendo poi un passo indietro in nome di un progetto unitario che però non è riuscito a concretizzarsi. Che nel Partito democratico del Crotonese i lunghi anni di commissariamento abbiano accudito le spaccature lo riteneva nei giorni scorsi Pietro Secreti, già sindaco di Cotronei e da anni nella classe dirigente provinciale e regionale del Pd. Secondo Secreti, il partito crotonese "vive una crisi profonda che pesa enormemente sul tessuto economico e sociale cittadino e su tutto il territorio provinciale . Bisognerebbe chiedere scusa ai compagni e alle compagne , che sempre più numerosi si sono allontanati e non hanno rinnovato la tessera , ne tantomeno hanno ritenuto di votare per un partito che non li rappresentava più , essendosi trasformato in comitato elettorale , correntizio , divisivo e quindi non più attrattivo . Poiché appare chiaro che si sta andando verso soluzioni pasticciate e calate dall’alto che produrranno ulteriori danni e divisioni - aggiungeva Secreti - la soluzione potrebbe essere rinviare il congresso provinciale e il segretario regionale Irto prenda in mano la situazione e rendendosi conto personalmente dello stato del partito adotti i dovuti correttivi".

Francesco Rizza

21 visualizzazioni0 commenti
Post: Blog2_Post
bottom of page