Crotone : una stampella azzurra per il sindaco Voce? Pareri discordanti.




Ancora qualche ora e si saprà se Vincenzo Voce potrà continuare ad essere il sindaco di Crotone attraverso una stampella che dopo l'abbandono della maggioranza di alcuni consiglieri comunali del Partito Democratico potrebbe arrivare da esponenti nella civica Assise di Crotone da Forza Italia. Si sarebbe dovuta svolgere ieri sera, infatti, una riunione fra ciò che rimane della maggioranza uscita dalle Comunali di 20 mesi fa ed alcuni Consiglieri di Forza Italia appositamente convocati dal coordinatore provinciale Sergio Torromino. In vero, non tutti i Consiglieri che si riconoscono in FI sono d'accordo con quello che sembra un inciucio e mugugni si registrano da altri candidati non eletti nelle liste che appoggiavano il candidato sindaco del centro destra Antonio Manica, ma il manipolo di "responsabili" raccolti da Torromino potrebbero bastare. Il possibile accordo sembra legato alla bonifica dei siti industriali, più specificamente al nuovo approccio che come amministrazione bisognerebbe dare alla madre di tutte le problematiche che attanagliano la città e al taglio differente nei rapporti con Eni. In un precedente incontro Voce è sembrato aveva espresso un'apertura in questa direzione essendo pronto ad assegnare la delega all'ambiente che fino ad ora aveva tenuto per se, ma anche a sacrificare uno dei suoi fedelissimi, il presidente del consiglio comunale Giovanni Greco, per assegnare quello che finora è stato il suo incarico al berlusconiano Mario Megna. "Sorpresi, delusi, decisamente increduli, certamente disgustati. Sono queste le prime sensazioni che abbiamo condiviso quando abbiamo letto di un probabile accordo tra Forza Italia e il sindaco Voce. Noi che ci siamo schierati in campagna elettorale accanto ad Antonio Manica, mettendoci la faccia, e ci siamo proposti alla città come alternativa al populismo di Voce" è questa la posizione di Francesca Alosa, Vladimiro Campana, Maria Lucia Cosentino, Maria Lazzaro, Antonio Marrazzo, Pisano Pagliaroli, Giovanni Procopio, Giuseppe Pucci, Gaetano Ranieri, Antonio Ruberto, Maria Stella Salmeri e Lucia Sottile che come dicevamo erano candidati col centro destra ma non erano riusciti ad approdare in Consiglio comunale. A loro detta un accordo "non serve a Crotone e non è utile per i crotonesi! Non solo noi! Chiunque delle 10 liste a supporto della proposta del centrodestra che candidava l’avvocato Antonio Manica a sindaco ricorderà benissimo le prime parole che ascoltò ancora prima che iniziasse la campagna elettorale dell’estate 2020: 'Nella migliore delle ipotesi, voi ed il pure brav’uomo Antonio Manica sarete schiavi dei Mario Megna di turno'. Questo è stato certamente uno dei “complimenti” che abbiamo dovuto ingoiare durante e dopo la campagna elettorale del primo turno". Esprime via social il proprio parere il movimento politico "Stanchi dei Soliti" evidenziando coIl gruppo politico Stanchi dei Soliti, coerentemente con quanto annunciato durante la campagna elettorale, non farà alcun accordo politico con Forza Italia e altre forze politiche che non provengono dal civismo. Con senso di gratitudine ci rivolgiamo ad alcuni consiglieri di opposizione che hanno offerto il loro sostegno in soccorso al sindaco, al fine di scongiurare il commissariamento. Tuttavia la presenza nella maggioranza di forze politiche esterne e storicamente di opposizione, non è una strada percorribile perché in contrasto con la volontà popolare manifestatasi in occasione delle elezioni del 2020 ed è in pieno contrasto con i nostri valori. Invitiamo quindi tutti i consiglieri comunali eletti nelle liste di Vincenzo Voce ad un atto di serietà politica nei confronti degli elettori e a rispettare la volontà popolare, che ha determinato la loro elezione nella coalizione del sindaco. Sottrarsi a tale responsabilità significa consegnare la Città di Crotone nelle mani di un commissario prefettizio (l'ultimo durato ben undici mesi) vanificando la progettualità avviata e precludendo qualsivoglia opportunità derivante dal PNRR "Francesco Rizza

21 visualizzazioni0 commenti