Crotone crisi nella maggioranza del sindaco Voce che potrebbe dimettersi.




A circa due anni dall'elezione del sindaco crotonese Vincenzo Voce, espressione di una coalizione civica, è crisi nella maggioranza consiliare. Si dovrebbe svolgere oggi, in seconda convocazione, la seduta del Consiglio comunale che fra le altre cose dovrà affrontare una serie di mozioni e di interrogazioni previste in apertura; l’aumento Tari attraverso il nuovo Piano finanziario in mezzo alla seduta; e poi, via via, si discuterà di acquisizioni ed alienazioni immobiliari, modifiche ai regolamenti e riconoscimento di debiti fuori bilancio. La prima seduta avrebbe dovuto svolgersi ieri ma ciò non è avvenuto per l'assenza del numero legale ed il sindaco Voce ha annunciato la possibilità delle proprie dimissioni. In prima convocazione erano presenti 10 consiglieri oltre al presidente del centro Greco ed allo stesso Sindaco mentre il numero legale necessario in prima convocazione era di 17. In seconda convocazione, per validare la seduta ne basterebbero 11, ma evidentemente una maggioranza così risicata non basterebbe al primo Cittadino pitagorico pronto a fare un passo indietro.

Francesco Rizza

22 visualizzazioni0 commenti