Approvata la "nuova" organizzazione della pianta organica municipale a Petilia Policastro.




Senza nessuna novità, a poco più di 100 giorni dall'elezione della nuova Amministrazione comunale, la Giunta cittadina guidata dal sindaco Simone Saporito ha approvato la nuova organizzazione della pianta organica municipale. Nella pianta organica comunale, le uniche novità rispetto alla precedente per quanto riguarda il numero dei settori e dei servizi ad essi attributi ad eccezione di alcune nuove assunzioni che l'Amministrazione comunale ha potuto attuare attingendo alle graduatorie dei concorsi ereditate, grazie alla stabilità dei conti pubblici che, evidentemente, non registrano problematicità. Come dicevamo, rimangono 6 i settori comunali. Agli affari generali sono stati confermati la segreteria e gli affari generali, i servizi elettorale, stato civile e demografici. Alla Ragioneria sono riassegnati la ragioneria, programmazione, bilancio ed il controllo di gestione. Al Tributi la gestione dei tributi, altre entrate, gestione imu, tasi e tari, servizi delle entrate, personale, cento elaborazione dati. Invariati anche i servizi assegnati al settore tecnico urbanistico: urbanistica, attività produttive e commercio, lavori pubblici, servizio manutentivo, gestione amministrativa del territorio. Al settore servizi sociali e cultura, infine, sono rimasti i servizi sociali, la pubblica istruzione e la biblioteca. Attesa, adesso, per l'assegnazione degli incarichi direttivi dei settori e dei servizi nei quali si potrebbero registrare alcune novità almeno relativamente all'idea della gestione amministrativa del Comune che potrebbe divergere rispetto a quella della precedente Amministrazione comunale ed alla breve gestione commissariale del Comune petilino.

Francesco Rizza

167 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti