Anziana morta al pronto soccorso di Crotone: Sapia interroga il Ministro.





Mentre la regione Calabria continua a programmare, il diritto alla sanità continua ad essere a rischio nel Crotonese; anche nel "Pronto Soccorso" dell'ospedale di Crotone dove, negli scorsi giorni, è morta una donna di 79 anni, Rosa Macchione, nativa di Scandale, mentre era in attesa di essere visitata. La Procura della Repubblica ha aperto un'indagine. L'anziana era arrivata in ospedale con un'ambulanza che l'aveva prelevata a Scandale dopo che si era sentita male. La stessa ambulanza, però, sarebbe arrivata con ritardo, stando a quanto ha dichiarato il marito della donna ai carabinieri. Il sostituto procuratore della repubblica di Crotone Andrea Corvino ha disposto l'autopsia sul corpo della donna per accertare le cause del decesso. È intervenuto sul caso con un'interrogazione al ministro della sanità il deputato di Alternativa Francesco Sapia, componente della commissione sanità, chiedendo la verifica, "tramite ispettori ministeriali, dei fatti e dello stato dell’organizzazione, nel territorio crotonese, dei servizi pubblici di emergenza-urgenza". Secondo il parlamentare, "la dignità delle persone non può essere graduata sulla scorta dell’età", Sapia ritiene che il "caso, passato sotto la lente di ingrandimento della Procura di Crotone, vada approfondito anche in sede ministeriale, del tutto a prescindere dall’accertamento, in corso, di eventuali responsabilità penali".Per il parlamentare " si tratta di capire come funzionano il 118 e il Pronto soccorso che servono l’utenza della provincia di Crotone e quali sono le vere criticità del relativo sistema dell’emergenza/urgenza, da risolvere, senza ulteriori indugi, con investimenti e provvedimenti adeguati. La vita delle persone è preziosa e non è accettabile che i cittadini del territorio crotonese debbano rischiare per causa di carenze strutturali ormai innegabili".

Francesco Rizza

50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti