Al via, per la promozione turistica, a Melissa, "Direzione Digitale"



Si chiama “Direzione Digitale” ed è il format ideato dai ragazzi dell’Associazione "Fili Meridiani" che dopo l'interruzione dovuta al covid sta per ripetere per la promozione turistica del Marchesato crotonese in collaborazione con l’agenzia di comunicazione "Emira Digital". Il ciclo di iniziative avrà luogo da oggi 23 aprile e durerà sino a lunedì 25 interessando operatori del turismo, associazioni, travel blogger e content creator specializzati, coinvolgendo istituzioni, operatori locali e associazioni. Culmine della tre giorni sarà una tavola rotonda che si terrà a Melissa, nella quale sarà sottoscritta la carta delle buone pratiche del turismo sostenibile, con proposte dedicate e idee progettuali condivise. Al centro dell' evento la secolare cultura arbëreshe per poi proseguire, giorno 24 aprile, con i Calanchi del Marchesato a Cutro, i tessuti del maestro Domenico Caruso a San Giovanni in Fiore, i Diapiri Salini di Zinga e la visita al Museo Librandi di Tenuta Rosaneti. L’ultimo giorno, 25 aprile, inizierà con l’arrivo a Umbriatico, la visita della cripta templare e la Gioconda di Calabria, per poi passare a Cirò, con la visita del borgo e del museo Lilio. Infine, l’arrivo a Melissa per il percorso guidato e il gran finale a palazzo Ferraro. A detta di. Fabio Spadafora, amministratore di Emira Digital: “Questa edizione di Direzione Digitale è frutto della rete territoriale che si è attivata con la nascita di Instaruga.Senza i nostri partner non sarebbe stato possibile organizzare questo evento. Per questo motivo mi preme ringraziare chi metterà a disposizione la propria professionalità per garantire la realizzazione dell’evento: dalle guide ufficiali di Instaruga (Alessandro Frontera e Luigi Candalise) all’Associazione dei Calanchi del Marchesato, alla ProLoco Luigi Lilio di Cirò, al maestro Caruso di San Giovanni in Fiore, alla sezione di Italia Nostra di Casabona e Valle del Neto. Un ulteriore ringraziamento va al comune di Melissa, che ospiterà l’evento finale, ai comuni di Casabona, Cutro, Cirò, Carfizzi e San Giovanni in Fiore e ai Gal Kroton e Sila. L’evento intende aprire una discussione sul turismo sostenibile delle aree interne e sui nuovi modelli di comunicazione digitale per promuovere questi luoghi. Presupposti importanti che non ci spaventano, ma ci stimolano a fare del nostro meglio per la riuscita dell’evento”. Per Ursula Basta, Presidente di" Fili Meridiani", invece “Direzione Digitale e la piattaforma Instaruga vogliono essere dei momenti di condivisione di idee tra soggetti che operano sui territori, che si adoperano spesso in condizioni socioeconomiche complesse riuscendo comunque a creare impatti sociali positivi sulle comunità. Esempi di buone pratiche da diffondere per dimostrare che quel declino demografico - delle aree interne in particolare - non è irreversibile, ma può essere rallentato e arrestato con progetti di sviluppo specificatamente studiati per i luoghi che si attuano con il coinvolgimento attivo delle comunità”.

Francesco Rizza

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti