Aeroporto crotonese ancora sbeffeggiato.




Tutte le forze politiche che blaterano di difendere il territorio, di promuovere sviluppo e crescita sociale ed economica, ottengono sempre lo stesso risultato per il territorio di Crotone: il nulla. Di pochi giorni fa la notizia dell’ennesimo schiaffo per la nostra comunità che passa dalla previsione di un’unica rotta per lo scalo aeroportuale crotonese con Ryanair ed il collegamento Crotone – Venezia, peraltro già ampiamente annunciato, mentre ben quattro nuove rotte sono state istituite per lo scalo di Lamezia Terme, compreso il collegamento con Norimberga che era stato già sperimentato con successo proprio da Crotone. Diverse ma tardive e poco efficaci le prese di posizione di alcuni rappresentanti politici ed istituzionali del nostro territorio intervenuti sulla vicenda. Come mai ci si accorge di quanto accade a danni di un’intera comunità solamente quando le decisioni sono già state assunte? Se realmente uno degli asset strategici per lo sviluppo del nostro territorio è lo scalo aeroportuale di Sant’Anna, come mai non è stato sviluppato un ragionamento approfondito sul tema e non si è messa in campo un’attività politica di reale tutela degli interessi di questo pezzo della Calabria?

Filippo Sestito


12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti