A Luigi Maria Lombardi Satriani il premio speciale della V edizione del concorso "La Cava"




Tutto pronto per la cerimonia di premiazione della V edizione del Premio Letterario Mario La Cava, promosso e organizzato dal Comune di Bovalino in collaborazione con il Caffè letterario Mario La Cava. L'appuntamento letterario si svolgerà domenica 24 aprile alle ore 18,00 nell'aula magna dell'Istituto Comprensivo "Francesco La Cava" di Bovalino. In occasione della cerimonia, che sarà condotta da Mara Rechichi e dalla giornalista Mariateresa Ripolo, ed in presenza dei finalisti, i giurati Cinzia Leone, Giuseppe Lupo, Marco Gatto, Domenico Calabria e Pasquale Blefari comunicheranno l'opera vincitrice di questa edizione. I soci del Caffè letterario sceglieranno invece l’opera vincitrice del Premio dei lettori. Le letture saranno affidate all'attrice Giulia Palmisano, all'attore e poeta Giovanni Ruffo e alla scrittrice Rossella Scherl, con la collaborazione del gruppo teatrale "Gruppo spontaneo".Il Premio speciale “La Melagrana”, per quest'anno, è stato assegnato a Luigi Maria Lombardi Satriani, professore emerito presso l’Università La Sapienza di Roma; ha insegnato all'Università della Calabria, di cui è stato preside della Facoltà di Lettere e Filosofia e Prorettore per le attività culturali, inoltre è stato presidente dell'Associazione Italiana per le Scienze Etno-Antropologiche (Aisea). Studioso dei fenomeni antropologici, Luigi Maria Lombardi Satriani ha pubblicato opere capitali sul tema, tradotte anche all’estero, tra cui Il ponte di San Giacomo (Premio Viareggio 1982), Diritto egemone diritto popolare, Nel labirinto, Il sogno di uno spazio. Io sono Gesù di Giosuè Calaciura (Sellerio), Il popolo di mezzo di Mimmo Gangemi (Piemme), e La quercia di Brugel di Alessandro Zaccuri (Aboca) sono le tre opere finaliste, selezionate tra le 15 in concorso; fra le quali sarà scelto il vincitore.

Francesco Rizza

18 visualizzazioni0 commenti